Liquido dei freni, come prendersene cura

Tra i liquidi presenti nello scooter, uno di quelli meno noti ma fondamentale per la sicurezza del nostro mezzo è il liquido dell’impianto frenante. Le sue caratteristiche e il suo stato sono molto importanti, ci permettono di frenare in tutta sicurezza. Un liquido freni di buona qualità deve essere incomprimibile, quindi in grado di trasmettere tutta la potenza che noi diamo alla leva del freno alla pinza. Durante la frenata, le temperature di esercizio aumentano moltissimo e il liquido deve essere in grado di resistere a questo stress, senza evaporare. Se il liquido dei freni evaporasse, all’interno del circuito si creerebbero delle bolle d’aria e lo spazio di frenata si allungherebbe.

In commercio esistono molti brand di liquido dei freni; su ogni flacone è presente la sigla DOT seguita da un numero progressivo. DOT è l’acronimo di Departement of Trasportation, l’ente americana che ha creato una classificazione delle performance dei liquidi dei freni.
Il liquido freni con il numero progressivo più basso presente in commercio è il DOT3, con punto di evaporazione attorno ai 205 gradi centigradi; la tipologia di liquido freni più performante invece è il DOT5.1 (solo uso sportivo), con punto di evaporazione di 270 gradi centigradi. Sulla quasi totalità dei veicoli è presente il liquido DOT4, con punto di evaporazione attorno ai 220 gradi centigradi. I liquidi freno sono prodotti da diverse aziende ma, essendoci un ente che normalizza le caratteristiche principali, a parità di DOT hanno caratteristiche molto simili tra loro.

Il liquido freni, data la sua natura chimica (a base di glicoli, mentre il DOT 5.1 è a base siliconica) tende ad assorbire l’umidità atmosferica. La presenza di acqua fa sì che il punto di evaporazione si abbassi. Per questo motivo, sulle confezioni di liquido dei freni è presente la temperatura di evaporazione in condizioni di totale assenza di umidità e con presenza di acqua.

Un altro difetto del liquido dei freni è che corrode la vernice, motivo per cui i meccanici durante la sostituzione utilizzano molto materiale assorbente.
La sostituzione del liquido dei freni non è affatto una operazione semplice; la cosa più importante è evitare che si formino delle bolle d’aria. Per questo motivo, è consigliabile farlo eseguire sempre da un meccanico con esperienza. La sostituzione è cadenzata dalla tabella di manutenzione che ogni costruttore rilascia, indicando anche quale tipologia utilizzare.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi