Italia centrale, due itinerari in moto o scooter

Moto o scooter che sia, le nostre coste durante la stagione estiva sono ancora più spettacolari se vissute on the road. Ecco allora due itinerari consigliati per scoprire in moto l’Italia centrale , e soprattutto la Toscana, perla tra nord e sud.

ISOLA D’ELBA (Livorno, Toscana) – 160 km
Come la maggior parte dei traghetti, anche il nostro itinerario parte da Portoferraio e si muove verso ovest sulla SP27 in direzione di Capo d’Enfola, fino al parcheggio nel mezzo dell’istmo, da cui partono trekking della penisola o alla sommità del monte omonimi. Si torna sullo stesso percorso per poi prendere la stradina a destra (pur se non adeguatamente segnalata) che porta a Procchio. Si prosegue sulla costiera SP25 fino a Marciana Marina, deviando verso l’interno sulla ‘curvosissima’ strada che sale a Poggio, continuando fino a Marciana, che merita una salita in cabinovia al Monte Capanne.
Si riprende la SP25 fino a Zanca, per poi deviare verso Sant’Andrea e l’omonima spiaggia ‘caraibica’. Ritornati sui nostri passi, si procede costeggiando il promontorio ovest dell’isola e superando gli abitati di Patresi, Ciessi e Fetovaia, fino alla nota Marina di Campo.

italia centrale

È la volta di passare alla SP30 che porta prima a Lacona, poi a Lido di Capoliveri e infine a Capoliveri, caratteristico borgo medievale. Da qui torniamo al mare, nell’evocativa spiaggia dell’Innamorata, ed ecco un dedalo di strade, per lo più sterrate, percorrono Punta Calamita. Oppure possiamo puntare a nord, verso Porto Azzurro.
Seguendo la SP26 si procede nell’entroterra fino a Rio nell’Elba e poi si scende a Rio Marina, risalendo poi fino alla punta di Cavo e a spiaggia Frugoso. Si ritorna quindi verso sud lungo la SP33, passando Nisporto, Bagnaia e Magazzini per riprendere la SP26 che, superato Schiopparello, ci riporta al punto di partenza.

Per maggiori informazioni sull’isola: http://www.visitelba.info/
MAPPA

 

GIRO DELL’ABETONE (Pistoia, Toscana) – 125 km
Dopo il mare dell’Elba, ci dedichiamo alla strada dell’Abetone, ad uno dei più famosi passi appenninici, percorso da motociclisti e scooteristi che trovano il fresco fra Emilia Romagna e Toscana.
Abbiamo disegnato un percorso ad anello, che percorriamo in senso orario a partire da Castelnuovo in Garfagnana, lungo le belle curve della SP43, che si trasforma in SP20 costeggiando il fiume Serchia e scendendo fino a Borgo a Mazzano, per ammirare il Ponte del Diavolo (o della Maddalena). Da qui si risale lungo la scorrevole SS12, sfiorando Bagni di Lucca e percorrendo il fondovalle fino a Popiglio, per poi prendere verso nord fino a Ponte Sestaione. La strada inizia a farsi più mossa e in salita, fino ad arrivare ai 1.388 m del passo dell’Abetone, che varrà però la salita al Rifugio Monte Gomito e all’Alpe Tre Potenze (1.940 m).

Italia centrale
Si rientra scendendo verso i tornanti di Dogana Nuova per arrivare a Pievelago, la SP324 ci riporterà in Toscana, lungo un tracciato sempre più mosso, che si arrampica fino ai 1.529m del Passo delle Radici, punto più alto e più a nord del nostro giro. Passiamo Casone e continuiamo in quota fino alla lenta discesa verso Castiglione di Garfagnana che precede di pochi chilometri il termine del giro.
Per saperne di più: https://it.wikipedia.org/wiki/Abetone
MAPPA

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi