Il pneumatico: importante indicatore della nostra sicurezza

L’unico punto di contatto tra lo scooter e l’asfalto è il pneumatico e la sua superficie di contatto è decisamente piccola, se confrontata con quella di altri mezzi. È inutile e pericoloso non affrontare con la dovuta serietà questo argomento; dobbiamo essere particolarmente attenti a tutte le informazioni che gli pneumatici, anche da fermi, possono fornirci: sono un ottimo indicatore dello stato di sicurezza del nostro veicolo e della salute del nostro impianto di sospensioni.

La prima cosa da osservare è la profondità del battistrada: il limite legale del consumo del battistrada è di 1 millimetro. Avere un pneumatico in salute è fondamentale, basta pensare a cosa potrebbe succedere se incontrassimo asfalto particolarmente bagnato o scivoloso e il battistrada dei nostri pneumatici non fosse sufficientemente profondo.
Un altro aspetto da tenere in considerazione è la data di produzione: sulla spalla del pneumatico è presente la sigla “DOT” seguita da 4 cifre: le prime 2 indicano la settimana di produzione, le ultime due l’anno di produzione. Una gomma con una sigla DOT piuttosto vecchia è meno sicura di una gomma più recente, indipendentemente dal suo stato di conservazione. Un pneumatico, inoltre, può degradare più velocemente del previsto se, ad esempio, è gonfiato ad una pressione superiore o inferiore a quella consigliata.

PNEUMATICO

Osservando un pneumatico, dobbiamo prestare particolare attenzione se sono presenti segni anormali sul battistrada, sui fianchi e sulla spalla. Tagli o screpolature apparentemente insignificanti possono nascondere deformazioni della carcassa ben più gravi. Per evitare conseguenze disastrose, è bene rivolgersi sempre ad un meccanico o un gommista qualificato.
Abbiamo accennato alle sospensioni: una forcella o un ammortizzatore logori non possono garantire le stesse performance di quando erano nuovi e, in queste condizioni, parte del lavoro deve essere gestito dalle gomme. In situazioni simili, è facile vedere segni di usura irregolare sulla parte centrale del battistrada.

Durante i nostri tragitti in scooter può invece capitare di forare: utile avere nello zaino o nel vano sottosella un kit di riparazione oppure una bomboletta spray ripara pneumatico. Il kit di riparazione non è molto facile da usare, tuttavia se il lavoro è stato fatto in modo corretto è possibile percorrere una discreta distanza; invece la bomboletta spray è molto più semplice da usare (basta collegare la bomboletta alla valvola di gonfiaggio) ma è possibile solo fare una trentina di chilometri. In ogni caso, un pneumatico riparato non è un pneumatico sicuro e deve essere sostituito.

Nel caso in cui si utilizzi lo scooter tutto l’anno, in commercio esistono dei pneumatici con una composizione adatta alle basse temperature, simili ai pneumatici invernali delle auto. In inverno sono garanzia di sicurezza, specialmente sui fondi più bagnati, mentre in estate tendono a consumarsi molto più in fretta (mediamente, hanno una resa chilometrica inferiore del 30%). Pertanto, si tratta di un’opzione da valutare con le dovute precauzioni.o