L’abbigliamento estivo per moto e scooter

Guidare protetti e sicuri anche d’estate, senza soffrire troppo il caldo, si può, con i capi giusti.
In estate, guidare in città e a bassa velocità con un abbigliamento protettivo ‘classico’, può diventare faticoso e c’è la tentazione di lasciarsi andare a pantaloncini e maglietta, ma lo sconsigliamo ‘caldamente’: l’imprevisto infatti è sempre possibile ed è meglio farsi trovare preparati.

Ecco allora una piccola guida su come scegliere l’abbigliamento estivo, senza soffrire troppo il caldo, mantenendo un livello di protezione più che accettabile e un look casual.

CASCO
Se possiamo permetterci due caschi, nella stagione più calda potremmo valutare l’uso di un modello ‘jet’, meglio se ‘lungo’, quindi non un demi-jet, ma la cosa fondamentale è la sua ventilazione, quindi numerose prese d’aria frontali, ampie canalizzazioni nell’imbottitura interna e altrettanti sfoghi per l’aria nella parte posteriore della calotta. Non fatevi tentare da alcuni caschi ‘modaioli’, senza prese d’aria, che possono essere più caldi di alcuni integrali evoluti.
Naturalmente è una soluzione di compromesso, visto che la mancanza della mentoniera espone il nostro viso agli urti, ma è meglio di circolare con un casco modulare, sempre aperto, che pesa e scalda molto di più.

 

GIACCA
Da diversi anni, capospalla dell’abbigliamento estivo per le due ruote, sono disponibili giacche ampiamente traforate di ottima fattura, dotate di protezioni su spalle, gomiti e paraschiena integrato, alcune anche con protezione al torace, che non saranno efficaci come una giacca in pelle racing, ma anche qui si tratta di un scegliere fra ridurre leggermente il livello di protezione o sciogliersi al sole. Volendo esistono anche le giacche in pelle traforata, più protettive, ma anche più costose.
Fate attenzione che il tessuto, meglio se Cordura, non sia traforato nelle zone più esposte e che anche le protezioni siano un minimo forate, soprattutto il paraschiena, per consentire il passaggio dell’aria. E sceglietela di colore chiaro, altrimenti vanificate parte dei vantaggi, visto che sotto il sole diretto, una giacca nera scalda infinitamente di più di una bianca.

PANTALONI
Lo stesso discorso vale per i pantaloni, anzi, spesso esistono completi combinati con la giacca, anche stilosi. Purtroppo questo tipo di pantaloni sono piuttosto ‘caratterizzati’, vanno bene per una gita, meno se utilizzati per andare al lavoro, a meno ci sia la possibilità di cambiarsi. In caso contrario si può ripiegare sui classici jeans con le protezioni, anche qui, meglio se chiari.

GUANTI
C’è un’ampia offerta di guanti traforati, di tutti i materiali (la pelle rimane sempre il top), meglio evitare quelli troppo sottili, troppo corti o senza dita e optare per modelli dotati di un minimo di protezioni, del resto le mani sono le prima a toccare l’asfalto in caso di caduta, quindi vanno protette, sempre!

CALZATURE
La cosa fondamentale è che arrivino a coprire i malleoli, un punto molto esposto (e doloroso) in caso di caduta, per il resto c’è un’ampia varietà di tessuti con zone traforate per garantire il flusso dell’aria all’interno e dotate di protezioni nei punti strategici.

E se piove? Negli scooter non manca ormai uno spazio libero a bordo, quindi tenetevi sempre un kit antipioggia completo a portata di mano, ovviamente da indossare sopra ai capi traforati e non sotto, come propongono alcuni modelli.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi